SILEONI A RADIO CUSANO CAMPUS: RIMBORSARE AL 100% LE VITTIME DEGLI SCANDALI BANCARI

SILEONI A RADIO CUSANO CAMPUS: RIMBORSARE AL 100% LE VITTIME DEGLI SCANDALI BANCARI

Lunga intervista radiofonica del segretario generale della Fabi che è tornato a insistere sulla necessità di garantire ampi indennizzi ai risparmiatori. Ascolta la registrazione

SILEONI A RADIO CUSANO CAMPUS: RIMBORSARE AL 100% LE VITTIME DEGLI SCANDALI BANCARI

Lunga intervista radiofonica del segretario generale della Fabi che è tornato a insistere sulla necess

#CHIEDILOAIBANCARI, AL VIA LA CAMPAGNA FABI PER L’EDUCAZIONE FINANZIARIA

#CHIEDILOAIBANCARI, AL VIA LA CAMPAGNA FABI PER L’EDUCAZIONE FINANZIARIA

Per il secondo anno consecutivo, la Federazione autonoma bancari italiani è in campo per promuovere la conoscenza e la competenza dei cittadini in materia di risparmio, investimenti e pagamenti. L’iniziativa è stata ufficialmente inserita tra quelle del Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria. Da martedì 1 ottobre parte «Chiedilo ai bancari»: una serie di video informativi su temi di attualità per illustrare alcune novità regolatorie e soprattutto per ricordare che le lavoratrici e i lavoratori bancari sono sempre a disposizione della clientela per spiegare e chiarire qualsiasi dubbio. Sileoni: «Col prossimo contratto nazionale vogliamo tutelare le lavoratrici e i lavoratori bancari oltre che la clientela»

#CHIEDILOAIBANCARI, AL VIA LA CAMPAGNA FABI PER L’EDUCAZIONE FINANZIARIA

Per il secondo anno consecutivo, la Federazione autonoma bancari italiani è in campo per promuovere la conoscenza e la competenza dei cittadini in materia di risparmio, investimenti e pagamenti. L’iniziativa è stata ufficialmente inserita tra quelle del Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria. Da martedì 1 ottobre parte «Chiedilo ai bancari»: una serie di video informativi su temi di attualità per illustrare alcune novità regolatorie e soprattutto per ricordare che le lavoratrici e i lavoratori bancari sono sempre a disposizione della clientela per spiegare e chiarire qualsiasi dubbio. Sileoni: «Col prossimo contratto nazionale vogliamo tutelare le lavoratrici e i lavoratori bancari oltre che la clientela»

BANCARI IN PIAZZA PER IL CONTRATTO

BANCARI IN PIAZZA PER IL CONTRATTO

È il titolo della lunga intervista rilasciata dal segretario generale della Fabi, Lando Maria Sileoni, al quotidiano Mf Milano finanza in edicola oggi. Senza peli sulla lingua, Sileoni spiega cosa sta realmente accadendo al tavolo Abi e nei gruppi bancari, svelando retroscena, manovre, giochi di potere e intrighi di palazzo. Sotto i riflettori politica, banchieri e autorità di vigilanza.

BANCARI IN PIAZZA PER  IL CONTRATTO

È il titolo della lunga intervista rilasciata dal segretario generale della Fabi, Lando Maria Sileoni, al quotidiano Mf Milano finanza in edicola oggi. Senza peli sulla lingua, Sileoni spiega cosa sta realmente accadendo al tavolo Abi e nei gruppi bancari, svelando retroscena, manovre, giochi di potere e intrighi di palazzo. Sotto i riflettori politica, banchieri e autorità di vigilanza.

SILEONI SPARIGLIA IL TAVOLO ABI: «OGNUNO DI VOI GUARDA I PROPRI INTERESSI E SE NE FREGA DEL CONTRATTO»

SILEONI SPARIGLIA IL TAVOLO ABI: «OGNUNO DI VOI GUARDA I PROPRI INTERESSI E SE NE FREGA DEL CONTRATTO»

Su MF Milano Finanza, Il Sole 24 Ore e Il Messaggero il resoconto della riunione di ieri con il Casl dell’Associazione bancaria. Duro l’ intervento del segretario generale della Fabi: le sue dichiarazioni riprese dai quotidiani nazionali, da tutte le agenzie di stampa e da Repubblica.it, Ilmessaggero.it, Ilfoglio.it, Affaritaliani.it, IlsecoloXIX.it

SILEONI SPARIGLIA IL TAVOLO ABI: «OGNUNO DI VOI GUARDA I PROPRI INTERESSI E SE NE FREGA DEL CONTRATTO»

Su MF Milano Finanza, Il Sole 24 Ore e  Il Messaggero il resoconto della riunione di ieri con il Casl dell’Associazione bancaria. Duro l’ intervento del segretario generale della Fabi: le sue dichiarazioni riprese dai quotidiani nazionali, da tutte le agenzie di stampa e da Repubblica.it, Ilmessaggero.it, Ilfoglio.it, Affaritaliani.it, IlsecoloXIX.it

«SUL CONTRATTO RISPOSTE CHIARE O SARÀ MOBILITAZIONE»

«SUL CONTRATTO RISPOSTE CHIARE O SARÀ MOBILITAZIONE»

Le dichiarazioni del segretario generale Fabi dopo l’incontro di oggi, con i rappresentanti delle banche, per il rinnovo del Ccnl. «Segnali positivi sulla cabina di regia Fintech, ma basta tatticismi da parte dell’Abi»

«SUL CONTRATTO RISPOSTE CHIARE O SARÀ MOBILITAZIONE»

Le dichiarazioni del segretario generale Fabi dopo l’incontro di oggi, con i rappresentanti delle banche, per il rinnovo del Ccnl. «Segnali positivi sulla cabina di regia Fintech, ma basta tatticismi da parte dell’Abi»

 

FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI

COMUNICATO STAMPA

BANCHE: SILEONI, SU CONTRATTO RISPOSTE CHIARE O SARÀ MOBILITAZIONE

Roma, 23 settembre 2019. «Si va verso una cabina di regia sulla digitalizzazione volta a definire due livelli di contrattazione, uno aziendale e uno nazionale: e questo è un risultato positivo. È venuto il momento, da parte di Abi, di mettere però da parte i tatticismi, perché vogliamo subito risposte chiare sui diversi argomenti della piattaforma a iniziare dalla parte economica, con la richiesta di 200 euro di aumento. Nei prossimi incontri previsti a ottobre, saranno valutate le distanze e, se non ci saranno le condizioni per chiudere la vertenza, sarà mobilitazione e rottura». Lo dichiara il segretario generale della Fabi, Lando Maria Sileoni.

LA FABI AL TAVOLO UE CON BANKITALIA, CONSOB E ANTITRUST

LA FABI AL TAVOLO UE CON BANKITALIA, CONSOB E ANTITRUST

Giovedì 12 settembre a Roma riunione del Financial services user group (Fsug) della Commissione europea. Presentazione della Federazione che ha rimarcato il ruolo e l’importanza del primo sindacato dei bancari a tutela della categoria

LA FABI AL TAVOLO UE CON BANKITALIA, CONSOB E ANTITRUST

Banca d’Italia, Consob, Antitrust, Fondo interbancario di tutela dei depositi, Arbitro bancario finanziario. E poi la Fabi. Questa la composizione della tavola rotonda che si è svolta il 12 e il 13 settembre nella sede dell’Unione europea, a Roma. L’incontro, a cui hanno partecipato anche le associazioni dei consumatori Altroconsumo e Movimento difesa del cittadino, è stato organizzato dal Financial services user group (Fsug) della Commissione europea.

Per la Fabi, presente con Elisabetta Mercaldo, è stata l’occasione per illustrare, in sede europea, il ruolo della stessa Federazione. Agli interlocutori è stato spiegato che la Fabi è il primo sindacato italiano a tutela della categoria delle lavoratrici e dei lavoratori bancari: l’organizzazione, negli ultimi anni, si è battuta in particolare per contrastare gli impatti sociali della crisi sul settore.

Oltre a una panoramica sull’attività della Fabi, la tavola rotonda è stata l’occasione per illustrare ai rappresentanti delle istituzioni italiane e dell’Unione europea, il quadro del settore bancario italiano e lo scenario macroeconomico del Paese. Sono stati forniti dettagli sullo stato di salute delle banche italiane, che hanno fortemente diminuito lo stock di non performing loan, hanno raggiunto buoni livelli per la qualità del capitale, hanno incrementato gli utili (10 miliardi di euro nel 2017 e più di 10 miliardi nel 2018), hanno migliorato il cost-income (sceso sotto le media europea).

La crisi, è stato spiegato da Elisabetta Mercaldo, ha provocato la perdita di 470.000 posti di lavoro nelle banche europee, il 70% dei quali con licenziamenti. In Italia, grazie ad alcuni strumenti sindacati, come il Fondo di solidarietà, gli esuberi sono stati gestiti, senza traumi, solo con pensionamenti e pre-pensionamenti volontari. Strumenti che andranno rafforzati nel contratto collettivo nazionale di lavoro, il cui negoziato con l’Abi è in corso da diversi mesi. Quanto alla digitalizzazione, sono stati analizzati tutti gli effetti e le prospettive, sia quelli strettamente bancarie sia quelli di carattere sociale.
La partecipazione della Fabi alla riunione della Commissione europea non sarà un caso isolato: il Dipartimento internazionale della Federazione, infatti, sarà sempre più attivo e presente sia nelle organizzazioni sindacali estere sia ai tavoli e negli organismi dell’Unione europea.

Roma, 13 settembre 2019

GIANNINO SU RADIO CAPITAL: «PRESTO SILEONI QUI, LA FABI È IL SINDACATO PIÙ COMBATTIVO SUGLI ESUBERI

GIANNINO SU RADIO CAPITAL: «PRESTO SILEONI QUI, LA FABI È IL SINDACATO PIÙ COMBATTIVO SUGLI ESUBERI»

Il segretario generale citato dal conduttore della trasmissione radiofonica Circo Massimo: «Sul no agli esuberi in banca, ha ragione lui»

GIANNINO SU RADIO CAPITAL: «PRESTO SILEONI QUI, LA FABI È IL SINDACATO PIÙ COMBATTIVO SUGLI ESUBERI»

Durante la trasmissione Circo Massimo, questa mattina, si è parlato di esuberi nelle banche: Così Oscar Giannino «Presto o tardi, spero, avremo Lando Sileoni, il capo della Fabi che è il sindacato più combattivo e dice stop agli esodi di personale come unica maniera di fare bilanci. Ha ragione pure lui. Il problema è che il modello organizzativo nelle banche di alcuni Paesi, di quelli che difendono le banchette territoriali è da superare»

ANALISI FABI: SE LO SPREAD SALE, CRESCONO I TASSI SUI PRESTITI

ANALISI FABI: SE LO SPREAD SALE, CRESCONO I TASSI SUI PRESTITI

Studio sull’andamento del differenziale di rendimento tra i titoli di Stato italiani e i bund tedeschi: quando aumenta, salgono gli interessi sui nuovi crediti a famiglie e imprese

ANALISI FABI: SE LO SPREAD SALE, CRESCONO I TASSI SUI PRESTITI

Ogni volta che lo spread aumenta, salgono i tassi sui nuovi prestiti a famiglie e imprese. È quanto emerge da una analisi della Fabi che ha analizzato l’andamento del differenziale di rendimento tra titoli di Stato italiani e titoli tedeschi dal 2008 al 2019. «Lo spread fa aumentare i tassi di interesse in quanto aumenta il costo della raccolta delle banche, che hanno circa 400 miliardi di euro di titoli di Stato italiani. Ne consegue che gli istituti di credito spendono di più per acquistare denaro e per finanziarsi: costo di acquisto più alto e conseguentemente prezzo di vendita alla clientela più alto» commenta il segretario generale della Fabi, Lando Maria Sileoni.

 

IL FINTECH CI CAMBIA, NON RUBA IL LAVORO

IL FINTECH CI CAMBIA, NON RUBA IL LAVORO

IL FINTECH CI CAMBIA, NON RUBA IL LAVORO

Lunga intervista del segretario generale della Fabi, Lando Maria Sileoni, all’Economia del Corriere. «Va rivisto il modello. Impariamo da quello che succede all’estero, negli Stati Uniti ma anche in Nord Europa. Il merito di credito viene definito da un algoritmo, da una app e l’intervento umano non è previsto. Perché non accade anche da noi?» Serve più specializzazione: «Il bancario deve affiancare con la sua competenza e professionalità famiglie e imprese, deve affiancare il fiscalista nell’individuare le soluzioni migliori»

«IL BANCARIO RESTA UNA FIGURA INDISPENSABILE»

«IL BANCARIO RESTA UNA FIGURA INDISPENSABILE»

Il segretario generale della Fabi, Lando Maria Sileoni, parla sul Giornale. «Vogliamo riconquistare un rapporto positivo con la clientela, compromesso dai recenti scandali»

«IL BANCARIO RESTA UNA FIGURA INDISPENSABILE»

Il segretario generale della Fabi, Lando Maria Sileoni, parla sul Giornale. «Vogliamo riconquistare un rapporto positivo con la clientela, compromesso dai recenti scandali»

Rimini