NATALE, TUTTI DOVRANNO FARE LA LORO PARTE

NATALE, TUTTI DOVRANNO FARE LA LORO PARTE

I bancari non hanno mai smesso di farla. Gli auguri della Fabi a tutte le lavoratrici e ai lavoratori delle banche

NATALE, TUTTI DOVRANNO FARE LA LORO PARTE

Scuola, sanità, Forze dell’ordine, esercito, protezione civile, trasporti, mondo dell’informazione, telecomunicazioni, alimentari, assicurazioni, poste: sono le categorie dei servizi pubblici essenziali. Assieme a questi, ci sono anche le banche. Le lavoratrici e i lavoratori di questi settori non hanno mai smesso di lavorare. Ora tutti devono fare la loro parte per uscire da questa emergenza.
Noi non abbiamo mai smesso di farla. Auguri a tutti di buon Natale.

Roma, 23 dicembre 2020

Banche: Sileoni, anno difficile, Natale dedicato a bancari = (AGI) – Roma, 23 dic. – “Questo Natale va dedicato a quelle persone che hanno perso la vita e a tutte le lavoratrici e i lavoratori che hanno dato un esempio di grande sensibilita’ e abnegazione verso la collettivita’. E’ stato un anno difficile, molto difficile. Sono purtroppo venuti a mancare per il Covid numerose lavoratrici e lavoratori bancari. La categoria ha dato prova di grande senso di responsabilita’ e di sacrificio, svolgendo al meglio l’attivita’ di servizio pubblico essenziale. Noi abbiamo dato risposte concrete ai lavoratori bancari, per aver raggiunto con l’Abi (Associazione bancaria italiana) accordi importanti in termini di tutela e contrasto al virus”. Lo ha detto il segretario generale della Fabi, Lando Maria Sileoni, intervistato da Class Cnbc. “E’ stato anche un anno particolarmente faticoso perche’ l’Ops di Intesa su Ubi ha impegnato e sta impegnando le nostre strutture. Il nostro obiettivo sara’ garantire le migliori integrazioni e armonizzazioni dei trattamenti economici e normativi per tutti i lavoratori che da Ubi passeranno a Intesa e da Ubi a Bper” ha aggiunto Sileoni. (AGI)Ila 231211 DIC 20

Questa voce è stata pubblicata in Fabi. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *