SILEONI ALLE BANCHE: «SUL DECRETO LIQUIDITÀ, SERVONO ISTRUZIONI CHIARE PER I BANCARI A CONTATTO CON CLIENTI»

SILEONI ALLE BANCHE: «SUL DECRETO LIQUIDITÀ, SERVONO ISTRUZIONI CHIARE PER I BANCARI A CONTATTO CON CLIENTI»

In Gazzetta ufficiale l’ultimo provvedimento d’urgenza del governo per far fronte all’emergenza Coronavirus. Il segretario generale Fabi: «Vigileremo sull’applicazione delle procedure, servono trasparenza e rapidità»

SILEONI ALLE BANCHE: «SUL DECRETO LIQUIDITÀ, SERVONO ISTRUZIONI CHIARE PER I BANCARI A CONTATTO CON CLIENTI»

In Gazzetta ufficiale l’ultimo provvedimento d’urgenza del governo per far fronte all’emergenza Coronavirus. Il segretario generale Fabi: «Vigileremo sull’applicazione delle procedure, servono trasparenza e rapidità»

 

FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI

COMUNICATO STAMPA

DL LIQUIDITÀSILEONIISTRUZIONI CHIARE PER BANCARI A CONTATTO CON CLIENTI

Roma, 9 aprile 2020. «Servono istruzioni chiare per i dipendenti delle banche che, da questa mattina, sono chiamati a gestire, in trincea nelle oltre 25.000 filiali sul territorio e in smart working, l’applicazione sul campo del decreto sulla liquidità alle imprese varato dal governo per far fronte all’emergenza Coronavirus. Le lavoratrici e i lavoratori bancari devono avere indicazioni rapide, chiare e trasparenti sui comportamenti da seguire con la clientela. Le istruzioni che le banche implementeranno, quindi, anche sulla base della circolare numero 686 dell’Abi appena diramata a tutte le associate, dovranno rendere facilmente applicabili le norme del decreto. Vigileremo costantemente affinché le procedure siano efficaci, nell’interesse dei lavoratori, della clientela e dell’intero Paese»Lo dichiara il segretario della Fabi, Lando Maria Sileoni, dopo la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale di oggi del decreto legge 23 dell’8 aprile 2020.

Questa voce è stata pubblicata in Fabi. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *