A RICCIONE LA IV CONFERENZA NAZIONALE DEI SERVIZI

A RICCIONE LA IV CONFERENZA NAZIONALE DEI SERVIZI

Oltre 160 i dirigenti sindacali presenti – Presentazione e dibattito sulle convenzioni in corso per gli iscritti e le nuove proposte per il futuro

A RICCIONE LA IV CONFERENZA NAZIONALE DEI SERVIZI

La FABI si prende cura dei suoi iscritti anche oltre lo stretto contesto lavorativo e sindacale e il Dipartimento Servizi e Tempo libero ne è la concreta dimostrazione.

La IV Conferenza Nazionale dei Servizi, conclusasi oggi a Riccione, ha rappresentato perciò un importante appuntamento per il sindacato dei bancari: tre giorni di dibattito con la presenza dei segretari nazionali Mauro Bossola e Mauro Scarin, di numerosi componenti del comitato direttivo centrale, di Roberta Vaschieri direttrice del Caaf Fabi, delle Segreterie Provinciali dei Sab di tutta Italia.
Oltre centosessanta i dirigenti sindacali che hanno partecipato ai lavori, scanditi dalle relazioni dei partner della FABI provenienti dal mondo assicurativo (AON), del tempo libero (Alpitour, QC Terme e Virgin Active), dell’assistenza fiscale (CAAF Fabi). Un successo sotto tutti i punti di vista, anche grazie all’ottimo lavoro organizzativo svolto dalla coordinatrice del dipartimento Paola Gomiero.

Convenzioni di qualità a favore di tutti gli iscritti, dai contratti agevolati per l’assicurazione auto e la polizza professionale, alle convenzioni con strutture alberghiere e tour operator, dai biglietti scontati per i parchi di divertimento agli abbonamenti al cinema, e in generale tutto ciò che riguarda il tempo libero e il benessere e la tutela dell’iscritto e della sua famiglia. Questi i principali temi oggetto della conferenza.
“Da 10 anni abbiamo sviluppato questa struttura, con iniziative che dal locale sono diventate di livello nazionale, uguali da nord a sud e viceversa” il commento di Mauro Bossola, segretario generale aggiunto.
“Stesso discorso per CAAF e Assicurazioni. Fondamentale ricordare la totale libertà e autonomia dei sab nella scelta delle assicurazioni che ritengono più adatte per i loro iscritti: ogni sab è legittimato a scegliere le soluzioni che considera più adatte al proprio territorio”.

Grande attenzione e numerosi interventi da parte di una platea composta dagli uomini e dalle donne FABI che operano sui territori, autori di interessanti input e suggerimenti per migliorare ulteriormente le proposte agli iscritti.
La conferenza si è così confermata, anche quest’anno, un importante momento di scambio di opinioni su un tema – quello dei servizi agli associati – da sempre al centro dell’attenzione della FABI.

Riccione, 17 ottobre 2019

Lascia un commento

Rimini